Principal Component Analysis

Originally posted on Math ∩ Programming:
Problem: Reduce the dimension of a data set, translating each data point into a representation that captures the “most important” features. Solution: in Python import numpy def principalComponents(matrix): # Columns of matrix correspond to data points, rows to dimensions. deviationMatrix = (matrix.T – numpy.mean(matrix, axis=1)).T covarianceMatrix = numpy.cov(deviationMatrix) eigenvalues, principalComponents…

Scaliscendi

La fisica quantistica non è solo nelle particelle subatomiche Vorrei fare qui una riflessione su un piccolo episodio che mi è accaduto qualche tempo fa, in occasione di una visita alla University of Sussex, nel Campus di Falmer, poco distante dalla città di Brighton in Inghilterra. Con mia moglie che lavora lì ero di ritorno…

Il punto centrale – 6 (Repost)

15.04.2013 19:14 Vediamo ora di dare una lettura critica di quello esposto nell’articolo precedente. Il metodo proposto, poiché è un metodo computazionale ( ovvero di puro calcolo ) in ogni caso trova una “soluzione” al problema, in base ai dati inseriti. Ma questa soluzione ha un senso ? Ad esempio, se abbiamo solo 2 casi,…

Il punto centrale – 5 (Repost)

04.04.2013 19:00 Nell’articoletto precedente abbiamo descritto cosa accade all’interno della buffer zone. Vediamo di spendere alcune parole per descrivere quello che accade al di fuori della Buffer Zone. Senza stare a riproporre la formula di Rossmo, possiamo ragionare in maniera “grafica”: possiamo pensare che all’esterno della zona il comportamento sia analogo a quello all’interno, ma…

Il punto centrale – 4 (Repost)

14.03.2013 15:30 Abbiamo visto in precedenza alcune cose sulla “buffer zone” interna. Ora vorrei vedere di accennare una spiegazione di come la formula di Rossmo la caratterizza tramite il valore “g” – dove g può indicare quanto sono “nervosi” (e quindi conseguentemente aggressivi) i calabroni all’allontanarsi dal proprio nido. Senza scendere troppo nei particolari (…

Il punto centrale – 3 (Repost)

12.03.2013 21:19 Vorrei continuare il discorso sulla zona morta fatto in precedenza ( o “buffer zone” come la chiamano gli inglesi ) ovvero la zona dove non avvengono eventi perchè troppo vicina al punto di origine. Quanto è ampia tale zona ? La risposta è “non si sa”, possiamo solo dare delle stime della distanza…

Il punto centrale – 2 (Repost)

22.02.2013 15:44 In un articolo precedente avevamo parlato di come trovare il punto centrale da cui si originano degli eventi conoscendo solo come si manifestano questi eventi. Avevo anche espresso una formula abbastanza complessa ( la formula di Rossmo ) che i matematici usano sotto certe ipotesi per risalire al punto centrale in questione. Vediamo…